SERVIZI‎ > ‎

Curiosità


Spagna - Gilda 1948

pubblicato 01 set 2016, 08:19 da Marta Conterio

Gilda

Più di 60 anni fa nella Casa Vallès Donosti (San Sebastian) si serviva il  vino in Porrón accompagnato con  acciughe, olive e peperoni. Un cliente decise di mettere  insieme queste tre delizie su uno stuzzicadente, e questa invenzione divenne la tapa più richiesta della taverna. Gli pose anche il nome Gilda, in onore al film con protagonista l'attrice Rita Hayworth che, come questa tapa era "verde, salata e un po 'piccante."

Gran Bretagna - Sandwich 1762

pubblicato 01 set 2016, 08:15 da Marta Conterio

Sandwich

Le sue origini risalgono al XVIII secolo, quando l'aristocratico inglese John Montagu IV, conte di Sandwich inventò questa formula per poter giocare a carte, mangiando e senza sporcarsi le dita . Due semplici fette di pane, buoni ingredienti e un po 'di fantasia .. il successo è garantito!

Francia - Tarte Tatin 1889

pubblicato 01 set 2016, 07:44 da Marta Conterio   [ aggiornato in data 01 set 2016, 07:53 ]

Tarte Tatin

Una delle più famose ricette di pasticceria della Francia è dovuto ad una ... una scivolata. A quanto pare, Stéphanie Tatin, che gestiva un albergo con la sorella, stava preparando una torta di mele quando si sbaglio  e caramellizzo la frutta dimenticandosi di mettere l'impasto sottostante. Per fare in modo che i commensali non si occorgessero del suo errore le venne l'idea di disporre la pasta sulla parte superiore. ¡Y voilà!

Russia - Insalata russa 1860

pubblicato 01 set 2016, 07:40 da Marta Conterio

Insalata Russa

La protagonista di tutti i bar Spagnoli ! A quanto pare il suo creatore fu Lucien Olivier Guillerminav, lo chef principale della cucina del Hermitage, un prestigioso ristorante di Mosca fine del XIX secolo. Se il suo nome era inizialmente "Olivier insalata", il suo aspetto biancastro (maionese) che ricordano paesaggi innevati del paese, ha portato al soprannome "russo".

Italia - Carpaccio 1950

pubblicato 01 set 2016, 07:32 da Marta Conterio   [ aggiornato in data 01 set 2016, 07:38 ]

Carpaccio 

Amalia Nani Mocenigo, una contessa a cui il medico aveva prescritto mangiare carne cruda, si presentò al famoso ristorante di Giuseppe Cipriani di Venezia. Questo preparo un piatto con fettine sottili di carne, accompagnati da una salsa cremosa. La ricetta piacque moltissimo alla contessa e lo chef battezzò la sua creazione in onore dei colori intensi, soprattutto  i rossi delle opere del pittore Vittore Carpaccio.

1-5 of 5